Attesa

Lui aspettava che tornassimo all’isola,  

come la nave dopo la burrasca,  

come la neve a solleticarne la solitudine.  

Ci aspettava nella sua casa indigena 

con lo sguardo curioso   

tra il bagliore della ginestra  

e le campane roventi di una nuova stagione.  

Aspettava che risalissimo il sentiero  

per tornare a parlare coi tempi della natura  

tra i frammenti di quel ch’eravamo 

e le buganvillee intente a spiccare il volo.  

 

Tratta dalla Silloge poetica fotografica “La Casa dell’Indigeno” – YCP

Parole di Moka, fotografia di Nino Spartà

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    you may like this post

    Style Selector

    Colors

    Layout Style

    Patterns for Boxed Version

    Images for Boxed Version