I colori cambiano le forme

Tra betulle bianche come la neve  

e nere come la voce del vulcano, 

nella salita da comoda osservatrice 

mi perdo tra la potenza ricorrente 

dell’onice levigata e lucente, 

tento di godere dell’ammirazione 

e del timore nel riverbero leggero 

riflesso d’un lenzuolo autunnale. 

I boati somigliano a scricchiolii lontani 

che aprono la terra  

e annullano le distanze, 

scivolo col pensiero 

per i pendii coriacei, 

rotolo tra le forme insolite 

rimescolando la vita cedo  

all’azzurra forza dello sguardo furioso: 

torno al mare che raschia le rocce 

nei suoi fondali più sfrontati. 

 

Moka © tutti i diritti riservati

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    you may like this post

    Style Selector

    Colors

    Layout Style

    Patterns for Boxed Version

    Images for Boxed Version